Designer, urbanista ed architetto, Marco Zanuso si è distinto sin dal secondo dopoguerra come uno dei principali protagonisti del dibattito culturale del Movimento Moderno.

Medaglia d’oro e Gran premio della Triennale, ha contribuito nel 1956 alla nascita del Compasso d’oro, prestigioso riconoscimento ottenuto in ben cinque edizioni.

Oltre a Brionvega, ha offerto la sua maestria al servizio di Arflex, Borletti, Gavina, Bonacina, Kartell, Siemens: numerose le sue opere presenti nella collezione di Design del MoMaMuseum of Modern Art di New York.

Numerose le collaborazioni illustri nel corso della carriera: tra le più significative spiccano quelle con i fratelli Livio, Pier Giacomo e Achille Castiglioni e con Richard Sapper. Insieme a quest’ultimo ha realizzato – nel 1962 – il televisore Doney per Brionvega.

Una sfida di successo per il brand italiano, ripetutasi – negli anni successivi con l’ideazione dei televisori Sirius (1964) e Black (1969) e con la Radio Cubo.

Nel corso degli anni ha prestato la sua esperienza in materia anche in campo accademico, come dimostrano i 30 anni di insegnamento al Politecnico di Milano (1961-1991).