Brionvega, Aldo Cibic & Memphis Movement

Brionvega, Aldo Cibic & Memphis Movement

Il marchio leader nel settore audio, Brionvega, è stato fondato nel 1945 e ha sede a Pordenone, in Italia. Dagli anni '60 Brionvega ha iniziato la sua arte del design, scrivendo storie di creatività, prodotti su larga scala, altamente individuali e alla moda.

Il design industriale senza tempo è diventato uno stile unico. I designer Achille e Pier Giacomo Castiglioni hanno ribaltato il concetto di masse elettroniche, facendo del radiofonografo un simbolo del design italiano.

2

radiofonografo "Primo" Noce Canaletto, un'edizione limitata di soli 100 esemplari. Un tributo straordinario non solo all'arte ed al design industriale italiano ma anche ad uno dei pezzi più iconici di Brionvega. (clicca qui per scoprire Primo)

Radiofonografo

 radiofonografo rr226 fo-st bianco esposto alla Triennale di Milano

Radiofonografo

radiofonografo rr226 fo-st rosso esposto al Design Museum Holon in Israele

Nato nel 1965, il radiofonografo rr226 Brionvega è tuttora considerato una delle opere più belle della storia del design italiano.

L'aspetto del radiofonografo emana fascino retrò. Con la sua intrinseca eccellente qualità del suono e moduli sonori mobili che sono più adattabili all'ambiente circostante, l'intero sistema interno crea completamente un'esperienza di ascolto interessante ed emozionante.

Radiofonografo
Radiofonografo
Radiofonografo
Radiofonografo

Il materiale in legno accuratamente selezionato da un valore in più e fornisce un ambiente elegante e raffinato per l'ascolto della musica. radiofonografo non è solo un giradischi multifunzionale, ma anche un complemento d'arredo di qualità che può accompagnarti per tutta la vita.

Ogni Radiofonografo è un'opera artigianale unica. Dopo un processo di lavorazione estremamente preciso, gli abili artigiani di Brionvega usano il loro ingegno per trasformarlo in un prodotto davvero unico. Ogni passaggio rispecchia la tradizione artigianale italiana.

Aldo Cibic

L'architetto e designer Aldo Cibic, nato a Vicenza, Italia nel 1955. Nel 1977 si trasferisce a Milano, avvia una collaborazione con Ettore Sottsass e diventa uno dei co-fondatori della costituzione del Gruppo Memphis.

Nel 1989 ha fondato il proprio studio Cibic & Partners e ha collaborato con molte università contemporaneamente al Politecnico di Milano e alla Venice Architecture University e contemporaneamente è stato professore presso la Shanghai Tongji University.

Aldo Cibic

Aldo Cibic co-fondatore di Memphis

Come risultato della partecipazione a molti progetti internazionali di architettura urbana e interior design, Aldo Cibic viaggia spesso a livello internazionale. In un'intervista, ha affermato di avere tre residenze nel mondo, ma la sua preferita è la sua casa a Shanghai. In questa vecchia comunità con una storia di oltre 60 anni, Aldo Cibic non solo può parlare del futuro con i giovani, ma anche vivere il vero stile di vita tradizionale di Shanghai.

Aldo Cibic

Abitazione di Aldo Cibic a Shanghai

Aldo Cibic sostiene che la residenza non debba essere grande, ma debba soddisfare le esigenze. La residenza di Aldo a Shanghai è una piccola casa, ma progettata per essere molto calda e confortevole. Dall’uso dei colori, ai contorni delle linee, alla scelta dei prodotti per la casa, il suo gusto artistico unico e le sue profonde capacità progettuali si riflettono ovunque.

Aldo Cibic & Brionvega

Nella residenza di Shanghai di Aldo Cibic, il radiofonografo Brionvega bianco posto al centro della casa attira l'attenzione. Prodotto classico nella storia del design italiano, Aldo ha scelto di utilizzarlo per creare un'atmosfera italiana per una casa in una terra straniera.

Aldo Cibic

Aldo Cibic

radiofonografo rr226 fo-st e radio.cubo nella residenza di Aldo Cibic a Shanghai

The Memphis Movement

Il “Memphis Movement” è un famoso movimento di design che ha avuto inizio negli anni '80 ed è uno dei rappresentanti riconosciuti a livello internazionale delle tendenze del design postmoderno. Dagli anni '50 agli anni '70, gli stili di struttura e linee minimalisti e modernisti sono stati molto consolidati. Ma il pensiero di Memphis si concentrava su "radicale, divertente e barbaro" e ignorava le considerazioni cosiddette di "buon gusto" dell'epoca. 

Memphis si ribellò ai concetti di design intrinsechi, concentrandosi sulla decorazione, l'individualità e le idee umanistiche del design, abbandonando completamente le forme geometriche senza colore e lo stile Art Déco funzionalista. Il colore della pop art e l'arte visiva kitsch degli anni '50 li hanno ispirati. Estetica insolita.

Radiofonografo
Radiofonografo
Radiofonografo